Tappetino yoga da viaggio: test e confronto dei migliori (2020)

In questo articolo troverai tutti i tappetini yoga da viaggio che abbiamo esaminato. Abbiamo raccolto le informazioni dalla nostra esperienza diretta, ma ti mostriamo anche una panoramica delle recensioni dei clienti che abbiamo trovato sul web.

Il nostro obiettivo è semplificare la tua decisione di acquisto e aiutarti a trovare il tappetino da viaggio più adatto a te.

Troverai anche le risposte alle domande più frequenti (FAQ) nell’area consigli, oltre a tutte le informazioni importanti che dovrebbero aiutarti ad acquistare il giusto tappetino yoga da viaggio.

Consigli per l’acquisto: le cose più importanti in breve

  • I tappetini yoga da viaggio hanno dimensioni compatte e peso leggero.
  • Al momento dell’acquisto, puoi scegliere tra molti materiali diversi. Segnaliamo le differenze nella nostra guida.
  • Ci sono differenze in termini di robustezza e utilizzo. A seconda che tu sia un principiante o uno yogi avanzato, dovresti scegliere uno spessore diverso.

Classifica: i migliori tappetini yoga da viaggio

1. Tappetino yoga da viaggio PIDO

Il tappetino yoga da viaggio Pido è particolarmente adatto per chi pratica hot yoga. Grazie al peso compatto di 1,2 Kg, è ideale da portare con te in viaggio. Inoltre, questo tappetino yoga da viaggio dalle dimensioni di 185 x 68 cm può essere piegato e riposto facilmente in borsa o in valigia.

La parte superiore è realizzata in pelle scamosciata e offre un’eccellente resistenza allo scivolamento. Assorbe anche bene il sudore. La parte inferiore, invece, a contatto con il pavimento, è in gomma naturale e garantisce un’ottima presa. Come se non bastasse, il tappetino yoga da viaggio Pido può essere tranquillamente lavato in lavatrice.

Pido, Tappetino da yoga

2. Jade Yoga Voyager, il mio tappetino da viaggio preferito

Con Voyager, Jade Yoga ha introdotto sul mercato un modello che in precedenza ci mancava nella sua gamma. A differenza del Jade Travel, il Voyager è davvero sottile e leggero. Una volta piegato, è poco più grande di un piccolo asciugamano e quindi si adatta davvero al trasporto in qualsiasi bagaglio. Ovviamente, ha anche tutte le caratteristiche che gli yogi amano: eco, super antiscivolo in tutte le situazioni e bellissimi colori.

Poiché è così sottile, certo non aspettatevi la stabilità e l’imbottitura di un normale tappetino: la gomma naturale è stata incorporata nel tessuto, ed il grip è limitato. Jade Yoga Voyager è un tappetino ottimo anche per i pro e perfetto per tutti coloro che desiderano avere il minor bagaglio possibile.

Jade Yoga Voyager

3. Lotuscrafts Oeko Travel: Tappetino Yoga da Viaggio 100% caucciù

Il tappetino yoga da viaggio Oeko-Travel di Lotuscraft ha le dimensioni standard di 183x61cm ed è realizzato al 100% in gomma naturale. Questo tappetino è particolarmente adatto per i viaggi, poiché è extra sottile (1,5mm) e anche molto leggero (1,1 kg).

Oeko-Travel resta fermo e stabile anche in posizioni difficili e non scivola. Lo spessore sottile consente di piegare il tappetino, rendendolo facile da trasportare.

Questo tappetino yoga da viaggio è disponibile in diverse dimensioni, spessori e colori.

Lotuscrafts

4. SecoRoco Seaport

Questo tappetino yoga da viaggio Seaport è realizzato in gomma naturale ecologica. Le dimensioni sono 173 x 61 centimetri, con un peso di soli 1242 grammi. Lo spessore è di 1 millimetro. È inclusa anche una borsa per il trasporto.

Grazie alla parte inferiore in gomma, il tappetino yoga da viaggio Seaport offre il miglior supporto anche su pavimenti lisci. Il produttore afferma che il tappetino rimane antiscivolo anche se si suda molto. Anche questo tappetino può essere lavato in lavatrice a 30 gradi con il ciclo delicato.

Tappetino yoga da viaggio

5. Jade Travel, un classico

Jade Travel è stato uno dei primi tappetini yoga da viaggio, e rimane un classico. A mio avviso, è un po’ troppo pesante rispetto agli altri: ha uno spessore di 3 mm e un peso di 1,6 kg. A dire la verità, non noto quasi nessuna differenza di qualità rispetto al tappettino più spesso Jade Harmony, motivo per cui consiglio la variante da viaggio, soprattutto per i ritiri yoga o le vacanze. O come tappetino da casa che puoi portare con te ovunque.

L’unico problema che si verifica con quasi tutti i tappetini naturali: non durano nel tempo. I tappetini JadeYoga, tuti in materiali naturali, tendono a consumarsi fino a bucarsi nei punti dove si appoggiano mani e piedi. Nonostante questo, resta un ottimo tappetino che vale il suo prezzo.

Jade Travel

La nostra guida: tutto quello che c’è da sapere prima di acquistare un tappetino yoga da viaggio

Cos’è un tappetino yoga da viaggio e a cosa serve?

Un tappetino yoga da viaggio è la versione ridotta di un tappetino yoga convenzionale. Non solo è più leggero, ma spesso può anche essere piegato. Adatto anche da portare nello zaino o in campeggio, con un tappetino yoga da viaggio avrai poco peso da portare e quindi rimani flessibile. Un tappetino yoga da viaggio è utile anche se vuoi fare esercizio dopo il lavoro, con tanti modelli da infilare in borsa.

Quanto devi spendere per un buon tappetino yoga da viaggio?

I prezzi dei tappetini yoga da viaggio dipendono principalmente dal materiale. Mentre alcuni materiali come la plastica sono più economici, devi pagare un po’ di più per i materiali naturali.
Di seguito una piccola tabella panoramica:

MaterialeFascia di Prezzo
Juta30 – 40 euro
Sughero50 – 100 euro
Gomma Naturale40 – 80 euro
PVC10-30 euro
Lana Vergine30 – 70 euro
TPE25 – 50 euro

Dove si possono comprare i tappetini yoga da viaggio?

I tappetini yoga da viaggio si possono trovare nei negozi di articoli sportivi (tipo Decathlon) o nei grandi magazzini. Puoi anche chiedere al tuo studio yoga. Ovviamente, è più facile e conveniente comprare un tappetino yoga da viaggio su Internet. I tappetini yoga da viaggio sono disponibili in tutti i colori e le taglie possibili in molti negozi online.
Nei seguenti negozi online troverai una buona selezione di tappetini yoga da viaggio:
amazon.it
ebay.it
greenyogashop.com
yogisan-shop.com
yogishop.com
yogistar.com

Quanto dovrebbe essere grande un tappetino yoga da viaggio?

Un tappetino yoga da viaggio dovrebbe essere grande quanto basta e allo stesso tempo il più piccolo possibile. Sicuramente deve essere abbastanza grande da poter praticare lo yoga senza problemi.
La dimensione di un tappetino yoga da viaggio dipende dalla tua altezza. Come linea guida, la dimensione di un tappetino yoga da viaggio si calcola aggiungendo 10 centimetri alla tua altezza. Questo bordo viene utilizzato per proteggerti e darti libertà di movimento.
La maggior parte dei tappetini yoga da viaggio disponibili nei negozi hanno una lunghezza di 180 centimetri e una larghezza di circa 60 centimetri. Queste dimensioni sono adatte per la maggior parte delle persone. Se sei particolarmente alto, dovresti usare un tappetino lungo 190 o 200 centimetri.

Quali alternative ci sono a un tappetino yoga da viaggio?

Invece di un tappetino yoga da viaggio, puoi semplicemente utilizzare asciugamano o una coperta. Puoi anche mettere un tappeto sul pavimento. Però, se vuoi praticare lo yoga più spesso, vale sicuramente la pena acquistare un tappetino. Non solo protegge le articolazioni, ma offre anche un supporto migliore.
Come alternativa, possiamo suggerire un tappetino per esercizi convenzionale.

Non c’è necessariamente bisogno di un tappetino per praticare lo yoga! Offre semplicemente più comfort e supporto per le articolazioni. (Fonte immagine: unsplash.com / Ruslan-zh)
 

Quale dei tappetini per lo yoga da viaggio fa per te?

Sia nei negozi che online sono disponibili un’ampia varietà di tappetini per lo yoga. I principianti in particolare trovano difficile scegliere il modello giusto. Prima di acquistare, dovresti quindi determinare le tue esigenze per un tappetino yoga da viaggio.

Differenziamo i tappetini yoga da viaggio in due design:

  • tappetini yoga da viaggio sottili
  • tappetini yoga da viaggio spessi

Lo spessore di un tappetino da yoga ha un impatto importante sul comfort e influisce anche sul tuo equilibrio. Lo spessore determina anche quanto “affondi” nel tappetino.

I principianti dovrebbero usare un tappetino da yoga abbastanza spesso. Un tappetino sottile è più adatto per gli yogi avanzati. Il tappetino riduce e ammortizza il contatto con il suolo, il che significa che le pose di equilibrio possono essere eseguite meglio.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei tappetini yoga da viaggio sottili?

I tappetini da viaggio sottili offrono il vantaggio di occupare poco spazio e peso. Di regola hanno uno spessore da 1 a 5 mm. Fondamentalmente, più dinamici e impegnativi sono gli esercizi, più sottile, duro e aderente dovrebbe essere il materiale. A causa del loro spessore ridotto, i tappetini sottili hanno anche una migliore resistenza allo scivolamento. I seguenti stili di yoga sono possibili con un tappetino yoga da viaggio:

  • Ashtanga yoga
  • Bikram yoga
  • Kundalini yoga
  • Power yoga,
  • Vinyasa yoga
  • Yin yoga

VANTAGGI:
– Facile da trasportare
– Può essere piegato o piegato
– Resistenza allo scivolamento
– Migliore equilibrio

SVANTAGGI
– Dura meno nel tempo
– Meno comfort
– Duro per le articolazioni
 

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei tappetini yoga da viaggio spessi?

I tappetini da yoga spessi includono quelli da 6 mm a 15 mm. Per lo più sono realizzati in lana vergine o PVC. Sono particolarmente indicati per i principianti e per le forme di yoga più tranquille.

I seguenti stili di yoga vengono eseguiti al meglio con un tappetino più spesso:

  • Meditazione
  • Yoga riparatore
  • Vini Yoga
  • Yoga di Yesud
  • Yin yoga

VANTAGGI
– Più confort
– Comodo anche per le articolazioni
– Dura più a lungo nel tempo
– Protegge dalle cadute accidentali

SVANTAGGI
– Maggiore peso
– Meno maneggevole
– Non adatto per lo yoga dinamico

Un tappetino yoga da viaggio più spesso perde in trazione. Tuttavia, offre anche una maggiore protezione contro gli infortuni. A causa del materiale morbido, è più probabile che le cadute vengano assorbite; ma a causa dello spessore, molte posizioni yoga non possono essere sviluppate in maniera ottimale.

Quali sono i criteri di acquisto e come confrontare i singoli tappetini yoga da viaggio?

Hai già ricevuto alcune informazioni sui tappetini yoga da viaggio e hai deciso di acquistare. Ora dovresti scoprire quali proprietà dovresti cercare. Ci riferiamo ai seguenti fattori:

  1. Materiale
  2. Trasportabilità in viaggio: dimensioni, peso, mobilità
  3. Resistenza allo scivolamento
  4. Consapevolezza ambientale

1. Materiale

I tappetini yoga da viaggio vengono prodotti in tanti materiali diversi. Questi sono decisivi in termini di resistenza allo scivolamento, durata, compatibilità ambientale e portabilità.

I materiali seguenti sono comunemente utilizzati nella produzione di tappetini per lo yoga:

  • Cotone
  • Juta
  • Fibra di cocco
  • Sughero
  • Plastica: PVC e TPE
  • Gomma naturale
  • Lana vergine

Nella seguente tabella panoramica vi avvicineremo ai vantaggi e agli svantaggi dei singoli materiali:

MATERIALEVANTAGGISVANTAGGI
JUTAMolto antiscivolo e adatto per gli stili yoga sudati; robusto e durevole, biodegradabilePochi modelli disponibili, si usura rapidamente, non adatto ai principianti, ammortizzazione relativamente scarsa
SUGHEROBuona stabilità e insonorizzazione, facilmente trasportabile, buona presa, facile da pulire, materia prima rinnovabile, idrorepellentePochi modelli disponibili, prezzo di acquisto elevato
GOMMA NATURALEAdatto ad ogni stile di yoga, buona ammortizzazione e trazione, facile pulizia, effetto isolante dal freddoPuò contenere sostanze nocive, odore forte di gomma all’inizio, non per le persone allergiche al lattice
PVCBuon grip, resistente all’abrasione, durevoleSpesso all’inizio puzza, può contenere sostanze nocive, perde la resistenza allo scivolamento quando viene a contatto con il sudore
LANA VERGINEAdatta per stili di yoga calmi, particolarmente morbida, biodegradabile, buon isolamento e ammortizzazione, molto resistenteDifficile da trasportare, costoso, non adatto allo yoga dinamico, scarsa resistenza allo scivolamento
TPELatex-free, disponibile
in molti colori, riciclabile, leggero, buona trazione
Odore di gomma all’inizio, durata inferiore rispetto ai tappetini in PVC

2. Adatto per viaggiare? – Dimensioni, peso, mobilità

Puoi ovviamente usare anche un tappetino yoga convenzionale quando viaggi, a condizione che tu abbia abbastanza spazio. I tappetini yoga da viaggio non sono solo più compatti, ma pesano anche meno, il che rende il viaggio molto più confortevole.

La maggior parte dei modelli non solo può essere arrotolata ma anche piegata. In questo modo risparmi ancora più spazio e rimani flessibile quando fai le valigie.

3. Resistenza allo scivolamento

La resistenza allo scivolamento di un tappetino da yoga è un fattore particolarmente importante. Se il tappetino scivola durante l’esercizio, non puoi tenere bene la posizione e le tue mani scivolano via. Attenzione perché può essere pericoloso e portare a incidenti. Anche se sei un principiante e fai solo esercizi semplici, il tappetino yoga deve rimanere al suo posto sul pavimento.

Molti modelli hanno i loro problemi, soprattutto su pavimenti lisci, anche se all’inizio hanno una buona presa. Tuttavia, se vengono a contatto con il sudore, molti tappetini da yoga perdono la loro resistenza allo scivolamento nel tempo. Al momento dell’acquisto, assicurati che il tappetino yoga da viaggio sia contrassegnato come “antiscivolo”.

4. Consapevolezza ambientale

Se sei un amico dell’ambiente, dovresti assolutamente prestare attenzione alla sostenibilità del prodotto quando acquisti un tappetino yoga da viaggio. È possibile selezionare i tappetini particolarmente rispettosi dell’ambiente prestando attenzione ai seguenti criteri:

  • Materiale (no plastica)
  • Tipo di produzione e luogo
  • Biodegradabilità

Ricorda che la maggior parte dei tappetini sostenibili ha anche un sigillo ecologico. Quindi puoi essere sicuro che non contiene tossine.

Cose da sapere sui tappetini yoga da viaggio: FAQ

Come pulire il tappetino yoga da viaggio?

Sudi molto, soprattutto quando fai yoga dinamico. Il sudore quindi gocciola e viene assorbito dal tappetino yoga. In questi casi è importante pulire regolarmente il tappetino yoga, meglio se con un panno umido. Alcuni fornitori offrono anche spray speciali per la pulizia. Molti modelli possono anche essere lavati in lavatrice. Leggi le informazioni del produttore, e ricorda che i tappetini yoga in gomma naturale non possono essere lavati in lavatrice.
Ricorda: anche se i tappetini yoga da viaggio sono approvati per la pulizia in lavatrice, ciò ridurrà la loro durata.

Quale lato del tappetino yoga deve stare in alto?

Soprattutto per i principianti, la domanda su quale lato di un tappetino da yoga dovrebbe essere rivolto verso l’alto è sempre utile. Di solito un tappetino da yoga ha un lato scanalato e uno liscio. Il lato liscio deve essere rivolto verso il basso. A proposito, è normale che il tappetino da yoga non sia antiscivolo la prima volta che viene utilizzato.
Durante la produzione vengono ricoperti di sostanze chimiche. Una buona spruzzata di aceto bianco e acqua è sufficiente per dare al tappetino yoga una presa migliore. Alcuni tappetini da yoga hanno anche due lati antiscivolo. Se hai le mani sudate mentre fai yoga, questo ti aiuterà.

Devo mettere un asciugamano sul tappetino durante lo yoga?

Fondamentalmente, lo yoga si fa senza asciugamano. Tuttavia, se sudi molto, ha senso un asciugamano che trattiene il sudore. Ti consigliamo anche di portare un asciugamano quando vai a lezione di yoga.


 

Lascia un Commento!